La mia Ford Ka dipinta

Cara Ka, mi mancherai 😍
Nonostante ti abbia sempre trattato malissimo riempiendoti di botte qua e là, non controllando mai acqua e olio se non per emergenza, lasciandoti a secco spesso e volentieri, tu mi hai sempre reso un servizio egregio! 😍
Certo, ultimamente mi hai dato spesso segnali di insofferenza e stanchezza, forse per dirmi che non ce la facevi più. Mi bloccavi la porta dal lato guidatore facendomi entrare e uscire solo da quella del passeggero 🙈 , quando mettevo le cose in bagagliaio ti divertivi a farmi cadere lo sportellone in testa, tanto che spesso ho dovuto chiedere una mano a qualche passante per caricare le cose.
Un giorno hai anche deciso che lo specchietto retrovisore non doveva più stare attaccato e così ho fatto tutto un viaggio con un’amica che lo reggeva (grazie Angela 😂🙏) e da quel giorno sei stato riattaccato con lo scotch. Ti spegnevi a tutti i semafori ma io sapevo che tu saresti sempre ripartita e mi avresti riportata a casa ❤️
Ti ho anche sbadatamente lasciato più volte in parcheggio con le chiavi attaccate ma nessuno ti ha mai presa 😂
Perdonami, non ho mai avuto passione per le auto, ti avevo scelta solo per il tuo design tondeggiante che ritengo tuttora accattivante 😍 …ma almeno ora che te ne vai e non ci vedremo più, voglio ricordarti più bella e forte che mai! ❤️

 

 

Ai rari le cose rare

Quando ho avuto tra le mani questa sedia dal modello davvero unico, con le gambe ruotate di 90 gradi, ho pensato che essendo una rarità, dovevo dipingerla cercando di esaltarne proprio le peculiarità.
Le gambe sono appunto ruotate rispetto ai modelli standard, seduta e schienale sono a righe solcate e neppure parallele tra loro. Difetti? No: unicità. ❤️
Mi è così tornata alla mente quella citazione di Nietzsche in cui afferma come “sia necessario liberarsi dal cattivo gusto di voler piacere a tutti: ai grandi le cose grandi, gli abissi ai profondi, le finezze ai sottili e, per dirla sinteticamente, ai rari le cose rare” 😍

Questa sedia la puoi trovare qui

Don’t forget to Fly!

In questo periodo di lockdown, in un appartamento senza né un terrazzo né un giardino, ho pensato spesso all’importanza di non dimenticarsi di volare comunque, anche quando fisicamente non lo possiamo fare.
Non sempre siamo dove vogliamo essere, ma nella nostra mente chi può impedirci di cercare di arrivare ovunque lo vogliamo!?
Quindi eccola la sedia per non dimenticarsi MAI di Volare! ❤️

Se vuoi vederla meglio o sei interessato all’acquisto, la trovi qui

Tutte le storie sono storie d’amore

Lo ammetto, ho un debole per le storie. Mi perdo spesso in ricerche e in letture solo per trovare un’origine a qualcosa che mi colpisce o per soddisfare una curiosità. Perché se dietro c’è una storia tutto assume una connotazione più profonda, affascinante e unica!
Questa sedia per esempio fu trovata dai miei genitori presso un antiquario, il quale disse loro che proveniva da una nave. Facendo delle ricerche scoprii appunto che questo genere di sedia, di origine scandinava o nord europea, è detta proprio The Captain’s Chair, perché nella nave è per tradizione la Sedia in cui siede il Comandante.
Una volta arrivata nelle mie mani quindi, ho cercato di dipingerla rispettandone la storia e la provenienza e lasciandole il suo nome: The Captain’s Chair!
Quando ho ricevuto questa foto della sua nuova casa e saputo che la persona che l’ha scelta ha un rapporto speciale con il mare, ho pensato con un pizzico di soddisfazione che in qualche modo il cerchio si era chiuso: la sedia del comandante era tornata a un comandante, degno di questo nome per una profonda e appassionata conoscenza del mare!
Tutte le storie sono storie d’amore, scriveva Robert Mcliam Wilson nel bellissimo Eureka Street e aveva ragione. A volerli cercare, ci sono amore e bellezza ovunque ci sia una storia da raccontare! 😍❤️

Se vuoi vedere meglio la sedia, la trovi qui

Coloriamo tutti!

Ho creato la versione PDF da colorare del mio Supereroe che affronta e sconfigge il terribile nemico di questi nostri giorni: se volete farla colorare ai vostri bambini o se volete colorarla voi per appendervela al frigo magari, scrivetemi la vostra mail anche in privato, ve la manderò subito!❤️
Bastano una stampante e dei colori, continuiamo a creare per tenerci su il morale! ❤️

Supereroi ai tempi del Covid 19

Supereroi ai tempi del Covid 19
Ogni supereroe che si rispetti ha un nemico da affrontare, un costume da indossare e un grande senso di responsabilità da onorare.
In questi giorni, tra persone in quarantena, medici e infermieri che lavorano ininterrottamente, scienziati e ricercatori che studiano una soluzione, credo ci sia un’alta concentrazione di supereroi intorno a noi.
Coronavirus ti sconfiggeremo! Non solo a colpi di Amuchina magari, ma dimostrando responsabilità, attenzione e collaborazione, come ogni buon Supereroe che si rispetti!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: